Stai per lasciare il sito web LMCome di proprietà di Janssen-Cilag S.p.A.

Le informazioni contenute nel sito web a cui stai per accedere potrebbero non essere conformi alla normativa vigente in materia di pubblicità sui medicinali.

Janssen-Cilag SpA non è responsabile dell 'attendibilità o correttezza dei contenuti del sito web a cui ti porterà il link né sarà più applicabile la Privacy Policy di questo sito.

Clicca sul link per continuare.

Linfoma: avere l’HIV non influenza la prognosi

Contenuti a cura del
Articolo pubblicato il 10 February 2021
linfoma e HIV non influenza prognosi
»

Essere sieropositivi non influenza il risultato dei trattamenti di prima linea per i pazienti con un linfoma di Hodgkin classico: lo dichiara uno studio presentato al meeting annuale (che quest’anno si è tenuto in forma virtuale) della Society of Hematologic Oncology (SOHO) che scrive: «A oggi, la prognosi per i pazienti con linfoma di Hodgkin in stadio avanzato sieropositivi è comparabile a quella non sieropositivi».

 

Il linfoma di Hodgkin classico è il tipo di linfoma più frequente: riguarda circa il 95% dei linfomi e la sua incidenza è più alta per i pazienti con HIV a causa della loro condizione e, in parte, anche dei trattamenti antiretrovirali. Ciò nonostante, secondo lo studio, i risultati dei trattamenti di prima linea su questi pazienti non erano ancora ben definiti.

 

Per questo i ricercatori dell’Instituto Nacional de Ciencias Médicas y Nutrición Salvador Zubirán hanno confrontato le risposte alle terapie di 21 pazienti con linfoma HIV-positivi e 58 pazienti HIV-negativi. I partecipanti allo studio erano tutti uomini e presentavano tutti un tumore a uno stadio avanzato.

 

Secondo i risultati, la risposta ai trattamenti e la prognosi per la sopravvivenza generale non sarebbero diverse tra i due gruppi di pazienti. I ricercatori hanno invece individuato alcunifattori che hanno avuto un forte impatto negativo per tutti i pazienti a prescindere dal loro essere HIV-positivi o meno: l’età superiore ai 45 anni e il fatto che il loro tumore fosse di stadio avanzato.

Fonti e Bibliografia:

Leiser M. HIV status does not affect outcomes in advanced classical Hodgkin lymphoma, Healio Hematology/Oncology, 11 Settembre 2020.

Del Moral Díez JJ, Tuna-Aguila EJ, Olivas-Martinez A, et al. Outcomes of first-line treatment in patients with advanced clinical stage classic hodgkin lymphoma and human immunodeficiency virus infection. Presented at: 202 Society of Hematologic Oncology annual meeting; September 9-12, 2020. Abstract HL-323.