Stai per lasciare il sito web LMCome di proprietà di Janssen-Cilag S.p.A.

Le informazioni contenute nel sito web a cui stai per accedere potrebbero non essere conformi alla normativa vigente in materia di pubblicità sui medicinali.

Janssen-Cilag SpA non è responsabile dell 'attendibilità o correttezza dei contenuti del sito web a cui ti porterà il link né sarà più applicabile la Privacy Policy di questo sito.

Clicca sul link per continuare.

MALATTIE EMATOLOGICHE

Mieloma multiplo, una biopsia liquida per individuarlo

Contenuti a cura del
Articolo pubblicato il 23 Luglio 2018
Un prelievo di sangue
»

Una nuova tecnica di prelievo del sangue, brevettata da un team di ricercatori della New York University di Abu Dhabi, potrebbe evitare ai pazienti con mieloma multiplo le più dolorose biopsie al midollo osseo. Il sistema, che si basa su un dispositivo microfluidico a forma di lisca di pesce, permette di verificare la presenza e lo stato di avanzamento della malattia catturando in maniera selettiva, attraverso l’utilizzo dell’antigene CD138, le cellule tumorali che circolano nel sangue del paziente.

 

Secondo quanto spiegano i ricercatori nello studio guidato da Mohammad Qasaimeh, pubblicato su Scientifics Reports, il dispositivo ha un’efficienza nella cattura di cellule nel plasma tra il 40% e il 70%, permettendo così di individuare <10 CPCs/mL in campioni di 1-mL, risultato difficile da raggiungere con le altre tecniche utilizzate attualmente.

 

Nei campioni di midollo osseo, i conteggi delle cellule plasmatiche a base microfluidica hanno presentato un'ottima correlazione con l'analisi della citometria di flusso. Nei campioni di sangue il dispositivo ha rilevato una linea di base di 2-5 CD138 + cellule/mL nei pazienti sani, numeri significativamente più elevati nei campioni di sangue di pazienti con mieloma multiplo in remissione (20-24 CD138 + cellule / mL), e ancora più elevati nei pazienti con la malattia in corso (45-184 CD138 + cellule / mL).

 

L'analisi delle cellule isolate è stata coerente con i dosaggi di immunoglobulina che sono comunemente usati nella diagnostica della malattia. Questi risultati, sostengono quindi i ricercatori, dimostrano che questa tecnica di biopsia liquida può essere complementare o può sostituire parzialmente l'aspirazione del midollo osseo.

Fonti e Bibliografia:

Qasaimeh MA, Wu YC, Bose S, et al.  Isolation of Circulating Plasma Cells in Multiple Myeloma Using CD138 Antibody-Based Capture in a Microfluidic Device. Scientific Reports. 2017; 7: 45681. doi: 10.1038/srep45681.