Stai per lasciare il sito web LMCome di proprietà di Janssen-Cilag S.p.A.

Le informazioni contenute nel sito web a cui stai per accedere potrebbero non essere conformi alla normativa vigente in materia di pubblicità sui medicinali.

Janssen-Cilag SpA non è responsabile dell 'attendibilità o correttezza dei contenuti del sito web a cui ti porterà il link né sarà più applicabile la Privacy Policy di questo sito.

Clicca sul link per continuare.

MALATTIE EMATOLOGICHE

mieloma multiplo #MM

Mieloma Multiplo: In quali pazienti è indicato il trapianto?

Risponde

Responsabile dell’Unità di Trapianto e Terapie Cellulari presso la Clinica Ematologica di Udine

Esistono due tipi di trapianto: quello autologo e quello allogenico. Il trapianto autologo consiste nella re-infusione delle cellule staminali del paziente, precedentemente raccolte. Questa è una terapia di elezione - in genere in prima linea - nel paziente di età inferiore ai 65-70 anni e senza comorbilità. Il trapianto allogenico invece, è una vera forma di trapianto perché viene fatta con cellule staminali di un donatore compatibile, identificato all’interno della famiglia o nel registro internazionale dei donatori volontari. Questo trapianto è indicato nei pazienti giovani, senza comorbilità e con una malattia aggressiva che presenta ricadute precoci dopo trapianto autologo o specifiche alterazioni geniche presenti nelle plasmacellule che proliferano nel midollo.