Stai per lasciare il sito web LMCome di proprietà di Janssen-Cilag S.p.A.

Le informazioni contenute nel sito web a cui stai per accedere potrebbero non essere conformi alla normativa vigente in materia di pubblicità sui medicinali.

Janssen-Cilag SpA non è responsabile dell 'attendibilità o correttezza dei contenuti del sito web a cui ti porterà il link né sarà più applicabile la Privacy Policy di questo sito.

Clicca sul link per continuare.

MALATTIE EMATOLOGICHE

linfoma a cellule mantellari #MCL

ARGOMENTI

Linfoma a Cellule Mantellari: Nella vita di tutti i giorni, quali accortezze deve seguire il paziente con linfoma mantellare?

Risponde

Carlo Visco lavora come dirigente medico di primo livello presso la Divisione di Ematologia e Terapie Cellulari dell’Ospedale San Bortolo a Vicenza. Si è laureato all’Università di Verona, dove ha anche completato gli studi di specializzazione.

È importante distinguere due periodi: un periodo iniziale successivo alla diagnosi nel quale il paziente è sottoposto a chemioterapia e un periodo successivo alla terapia nel quale il paziente che risponde bene alle cure può tornare alla sua quotidianità. Nel periodo legato alla chemioterapia, a causa dell’effetto tossico della terapia stessa, è buona norma evitare tutti gli eccessi, inclusi gli sport che vanno fatti in maniera moderata e con buon senso. È buona cosa camminare all’aria aperta e condurre una vita sana, evitando di mangiare i cibi troppo grassi e i cibi crudi. La frutta e la verdura, ricche di vitamine, sono molto utili, ma è bene lavarle con cura con il bicarbonato e sbucciarle prima di mangiarle.