Stai per lasciare il sito web LMCome di proprietà di Janssen-Cilag S.p.A.

Le informazioni contenute nel sito web a cui stai per accedere potrebbero non essere conformi alla normativa vigente in materia di pubblicità sui medicinali.

Janssen-Cilag SpA non è responsabile dell 'attendibilità o correttezza dei contenuti del sito web a cui ti porterà il link né sarà più applicabile la Privacy Policy di questo sito.

Clicca sul link per continuare.

MALATTIE EMATOLOGICHE

Alcol e sopravvivenza al tumore: quale legame?

Contenuti a cura del
Articolo pubblicato il 29 July 2020
»

L’alcol è un fattore di rischio conosciuto per diversi tipi di tumore, eppure sembra difficile rinunciarvi anche per i pazienti oncologici e i sopravvissuti a un tumore: lo sostieneuno studio condotto dai ricercatori dello UT Southwestern Medical Center e pubblicato sul Journal of the National Comprehensive Cancer Network, secondo il quale consumare bevande alcoliche potrebbe essere un modo perconservare una sorta di normalità nella propria vita.

Nel loro lavoro i ricercatori hanno preso in esame i dati del National Health Interview Survey, un sondaggio telefonico condotto dai Centers for Disease Control and Prevention per monitorare la salute e le abitudini dei cittadini statunitensi. Il sondaggio comprendeva informazioni relative al periodo tra il 2000 e il 2017 e, tra i partecipanti, 34.080 hanno riportato una diagnosi di tumore.

L’età media di questi ultimi era 67 anni; il 59,5% erano donne e l’89,1% erano individui di origine caucasica.

«Oltre la metà dei pazienti che hanno riferito di aver ricevuto una diagnosi di tumore hanno anche riportato di aver consumato alcolici nell'ultimo anno», ha dichiarato Nina Niu Sanford, coautrice dello studio. «Circa il 35% ha dichiarato di bere più di quello che rientra in un consumo moderato di alcol e circa un quinto ha riferito di essere coinvolto in ciò che noi classifichiamo come binge drinking», ha aggiunto. «Siamo rimasti sorpresi, sebbene cominciando questo studio non avessimo aspettative specifiche riguardo ai modelli di consumo».

Più della metà dei partecipanti con una diagnosi tumorale ha dichiarato di essere stata fumatrice (ex fumatori pari al 37,8%) o di esserlo ancora (attualmente fumatori pari al 16,7%); il 56,5% degli intervistati ha riferito di consumare alcolici. Il 34,9% ha riportato un consumo eccessivo (più di un drink al giorno), mentre il 21% ha addirittura dichiarato che il proprio consumo di alcol può essere classificato come binge drinking, ovverocinque o più drink in una sola occasione almeno una volta nel corso dell’anno precedente. Dalla ricerca, infine, è emerso anche che i livelli di consumo sono più alti tra i pazienti più giovani e quanti avevano una percezione migliore della propria salute.

Sebbene lo studio non abbia indagato quali siano le ragioni dietroal consumo di alcolici, come ci tiene a sottolineare Sanford, i ricercatori hanno provato a fare delle ipotesi: «Ai sopravvissuti a un tumore viene detto continuamente, sia dai loro medici sia dai media, di fare questo o di non farlo, di mangiare un alimento ma non troppo, di fare esercizio fisico, ma non troppo, ecc. È sia restrittivo che confuso. Bere alcol può fornire un senso di controllo, restituire una parvenza della loro vita precedente».

«Nel perseguire questo studio, non stavamo cercando in alcun modo di incolpare o portare alcun tipo di sentimento di vergogna ai pazienti o a quanti sono sopravvissuti a un tumore, e speriamo sicuramente che il nostro studio non sia interpretato in questo modo dai pazienti e dalla comunità medica», conclude la ricercatrice. «Semmai, il nostro studio dovrebbe sensibilizzare gli operatori sanitari riguardo al numero di pazienti inclini a bere alcolici e far sapere ai pazienti siamo disposti a parlare di questo problema, se lo desiderano, in modo aperto ed empatico».

Fonti e Bibliografia:

Sanford NN, Sher DJ, Xu X, et al. Alcohol Use Among Patients With Cancer and Survivors in the United States, 2000-2017, J. Natl. Compr. Cancer Netw.2020; 18(1): 69-79. doi: 10.6004/jnccn.2019.7341.